Fabio-Modica-contemporary-art-modern-painter-artist

Come un surfista, così un pittore cerca per tutta la vita di cavalcare un'onda più grande della precedente, e ancora una, e ancora... fino a quando ne ha la forza, per tutta la vita e per tante altre ancora, se solo fosse possibile. A volte l'onda che aspettava, che aveva sempre sognato, arriva davvero! Ma proprio in quel momento, nell'istante in cui sta per chiudersi, quel "momento d'oro", quell'istante in cui l'onda puó prenderti e portarti via con sè, trascinarti in un delirio di adrenalina, gioia e terrore, terrore di cadere ed essere lasciati indietro, senza mai più poterla raggiungere e risalire su, puó capitare di fallire, di perdere l'attimo...


L'onda ideale è spaventosa, troppo grande, maestosa, travolgente, impetuosa, forse incontrollabile, ma se il surfista non provasse a tenerla lì davanti a sè, senza distogliere lo sguardo, se non provasse a domarla, non scoprirebbe mai di esserne realmente capace. C'è il rischio di cadere, e cadere ancora, di farsi davvero male, e farsi sopraffare dalla paura di non farcela e abbandonare l'idea di provarci. 

Forse morire.

E allora basterebbe tornare a cavalcare l'onda che si conosce, della quale si conosce l'altezza, la portata, l'inizio e la fine... perchè rischiare?

Forse quella gioia, quella felicità che si prova superando i propri limiti, scoprendo di poter essere molto più grandi di quanto mai si era sperato in tutta una vita, è indimenticabile, e provoca dipendenza.

Questa è l'Arte che conosco, con la quale convivo, la Pittura, esperienza che prova l'artista e lo pone di fronte alle sue paure, o al suo coraggio, al suo impeto, al suo raziocinio, ai suoi ricordi, anche i più dolorosi. Chiede all'anima e al cuore, e alla mente, al corpo, e ad ognuno dei sensi, e spesso non si riesce a far fronte a tutte le richieste in una volta sola, ci vuole più di una vita, così ci si deve anche accontentare.

Non credo che la Pittura, così come la ricerca dell'"onda", cesserà mai di attrarre gli uomini più coraggiosi.

Non smetteró di alimentare questa fiamma, di cercare e custodire questo tesoro, di arricchirlo per coloro che verranno.

gnosis-torn-Fabio-Modica-contemporary-artist-painter-pittore-contemporaneo-pittura-portrait-ritratto-arredamento-interior-design

Gnosis: Torn

Il termine "Gnosis", di origine greca, si riferisce ad una "conoscenza" non teoretica, ma incardinata nell'azione e nell'esperienza. Il pittore professa la sua fede nell'Arte quale mezzo privilegiato per stimolare la conoscenza del Sé. La serie ritrae individui colti in uno stato epifanico di autoconsapevolezza da cui scaturiscono emozioni in grado di scuotere una consolidata visione del mondo. 

prisoner-Fabio-Modica-contemporary-artist-painter-pittore-contemporaneo-pittura-portrait-ritratto-arredamento-interior-design

Prisoner of Matter

Nella serie "Prisoners of Matter" i soggetti appaiono intrappolati nel mondo materiale, simboleggiato dalla "materia" pittorica. Modica cattura abilmente l'istante in cui una sorta di illuminazione, definita dal regista Werner Herzog "il flash estatico da cui emerge la Verità", libera i soggetti da barriere e costrizioni autoindotte perché possano risvegliarsi in uno stato superiore di coscienza.

CONTACT

SUBSCRIBE

Subscribe to my Newsletter

SHARE THIS PAGE!

FOLLOW US